On line gli open data INAIL dei primi sette mesi del 2019

Infortuni e malattie professionali: on line gli open data INAIL dei primi sette mesi del 2019.

Le denunce di infortunio sul lavoro presentate all’Istituto, tra gennaio e luglio, sono state 378.671 (-0,02% rispetto allo stesso periodo del 2018), 599 delle quali con esito mortale (+2,0%). In aumento le patologie di origine professionale denunciate, che sono state 38.501 (+2,7%).

Le denunce di infortunio presentate all’INAIL entro lo scorso mese di luglio sono state 378.671; 62 in meno rispetto alle 378.733 dei primi sette mesi del 2018 (-0,02%).

Le denunce di infortunio sul lavoro con esito mortale presentate all’Istituto entro il mese di luglio sono state 599, 12 in più rispetto ai primi sette mesi del 2018 (+2,0%).

Le denunce di malattia professionale protocollate dall’INAIL nei primi sette mesi di quest’anno sono state 38.501, mille in più rispetto allo stesso periodo del 2018 (+2,7%).

Open data INAIL: un parere

Gli open data pubblicati sono provvisori e il loro confronto richiede cautele, in particolare rispetto all’andamento degli infortuni con esito mortale, soggetto all’effetto distorsivo di “punte occasionali” e dei tempi di trattazione delle pratiche.

Per quantificare il fenomeno, comprensivo anche dei casi accertati positivamente dall’INAIL, sarà quindi necessario attendere il consolidamento dei dati dell’intero 2019, con la conclusione dell’iter amministrativo e sanitario relativo a ogni denuncia.

Per approfondimenti potete leggere l’articolo completo.

(Fonte: INAIL)

Torna su