Prepararsi alla ripartenza

L’allentamento delle misure restrittive è iniziato.

Da fine febbraio R&D ha predisposto strumenti rivolti alle aziende per la gestione dell’emergenza e per organizzare la ripresa delle attività. Nell’ottica di garantire un costante aggiornamento di tali strumenti, abbiamo provveduto a pubblicare qui nuove versioni dei seguenti documenti editabili già messi a disposizione:

  • Piano di Intervento Rev.2 (vedasi precedente nostra comunicazione del 23/03/20 qui)
  • Informativa Azienda-Lavoratori Rev.1
  • Informativa Azienda-Esterni Rev.1
  • Informativa garanzie offerte-richieste Rev.1

ed a pubblicare i seguenti nuovi documenti editabili:

  • Informativa per DPI (documento utile per l’informazione/formazione/addestramento all’uso dei dispositivi di protezione individuale legati all’emergenza Covid-19);
  • Piano di Intervento per aziende sanitarie, allineato con protocollo condiviso lavoratori sanità del 24/03/2020;

Ribadiamo come in questo momento di transizione, diventa fondamentale trovarsi preparati e pronti anche attraverso gli approvvigionamenti materiali e di servizi che saranno indispensabili per poter riprendere l’attività lavorativa.

Di seguito si riportano, a titolo di esempio, alcuni degli strumenti fondamentali richiesti:

  1. servizi e/o prodotti di pulizia e sanificazione sia per la fase pre-rientro che per quella successiva al fine di mantenere le condizioni di pulizia durante tutte le fasi successive;
  2. DPI idonei per tipologia e quantitativi;
  3. strumentazione per la misurazione della temperatura (termometri a distanza o termocamere);
  4. strumentazione tecnica qualora necessaria (pc, connessioni ecc);
  5. organizzazione delle postazioni/luoghi di lavoro tenendo presente la necessità di separazioni fisiche, ad esempio attraverso l’installazione di pannelli in plexiglass o altro materiale (es. zona reception, fra postazioni di lavoro in open space, portineria ecc)
  6. organizzazione del lavoro per rispetto del distanziamento sociale (nei refettori, spogliatoi, sale riunioni e relax….).

Queste considerazioni sono da ritenersi indicative, in quanto si rimane in attesa di disposizioni normative specifiche.
Infine, sempre in ottica di tempestività nella ripartenza, si consiglia alle aziende di valutare l’opportunità di richiedere deroga per l’accesso ai locali aziendali, per l’effettuazione di interventi relativi ad esempio a sanificazione, organizzazione lay out, spazi comuni, installazione segnaletica orizzontale e verticale, installazione strumentazioni di controllo accessi ecc.
La deroga (Comunicazione ex art. 1 comma 12 del DPCM 10/04/20) può essere richiesta, nel rispetto dei contenuti del protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto alla diffusione dell’epidemia di Covid-19 negli ambienti di lavoro sottoscritto il 14/03/20, al fine di svolgere la seguente attività:

  • attività di vigilanza
  • attività conservative e di manutenzione
  • gestione dei pagamenti
  • attività di pulizia e sanificazione
  • spedizione verso terzi di merci giacenti in magazzino
  • ricezione in magazzino di beni e forniture
 
 
 
 
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Torna su