MUD 2014 – SCADENZA 30 APRILE

Breve riassunto della novità tecnica:

Il 30 aprile 2014 è la scadenza per la presentazione del MUD che ricomprende anche la comunicazione dei rifiuti speciali prodotti e gestiti nel 2013, in attesa dell’avvio del SISTRI.
In attesa della piena operatività del SISTRI permane l’obbligo di denuncia annuale dei rifiuti tramite MUD e di conseguenza il 30 aprile 2014 rappresenta la scadenza per trasmettere i dati relativi ai rifiuti prodotti, recuperati e smaltiti nel corso del 2013.
Il MUD 2014, relativo alla gestione dell’anno 2013, si articola in 6 possibili comunicazioni:

  • Comunicazione Rifiuti.
  • Comunicazione Veicoli Fuori Uso.
  • Comunicazione Imballaggi.
  • Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche.
  • Comunicazione Rifiuti Urbani, Assimilati e raccolti in convenzione.
  • Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche.

L’impresa deve pertanto identificare quali comunicazioni siano eventualmente dovute in relazione alle attività svolte nei propri siti.

La comunicazione è dovuta per ciascuna unità locale nella quale, durante il 2013 (anche solo per alcuni mesi dell’anno) si sono svolte attività che hanno prodotto rifiuti pericolosi/non pericolosi.

Destinatari/Soggetti obbligati:
  • Imprese ed enti che hanno più di dieci dipendenti e hanno prodotto e/o avviato a smaltimento o recupero rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi.
  • Imprese ed enti che hanno prodotto e/o avviato a smaltimento o recupero rifiuti pericolosi (nella comunicazione è ricompresa anche l’eventuale attività di trasporto in conto proprio).
  • Soggetti che hanno effettuato a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti.
  • Imprese ed enti che hanno effettuato operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti.
  • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione
Scadenze amministrative:

30/04/2014

Eventuali sanzioni previste:

Per quanto riguarda la Comunicazione Rifiuti, le sanzioni previste riguardano:

  • → Omessa, incompleta o inesatta comunicazione al catasto dei rifiuti (D.Lgs. 152/2006, art. 258.1 ante modifiche D.Lgs 205/2010) : sanzione amministrativa da 2.600 a 15.500 €
  • → Comunicazione effettuata entro 60 gg dalla scadenza (D.Lgs. 152/2006, art. 258.1 ante modifiche D.Lgs 205/2010) : sanzione amministrativa da 26 a 160 €
  • → Indicazioni incomplete o inesatte ma è possibile ricostruire le informazioni dovute sulla base di dati riportati in documenti tenuti per legge (D.Lgs. 152/2006, art. 258.5 ante modifiche D.Lgs 205/2010): sanzione amministrativa da 260 a 1.550 €

Per quanto riguarda la Comunicazione Veicoli Fuori Uso, le sanzioni previste riguardano:

  • → Mancata, incompleta o inesatta trasmissione della sezione MUD sui veicoli rottamati (D.Lgs. 209/2003, art. 13.7) : sanzione amministrativa da 3.000 a 18.000 €

Per quanto riguarda la Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, le sanzioni previste riguardano:

  • → Comunicazioni mancate, incomplete o inesatte al Registro (D.Lgs. 151/2005, art. 16.8) : sanzione amministrativa da 2.000 a 20.000 €
Soluzione R&D:
Consulenza, assistenza specifica.
Per saperne di più contattaci o scrivi acommerciale@studiordsrl.com
SIETE SOGGETTI OBBLIGATI ALLLA PRESENTAZIONE DEL MUD?
Compilate il nostro form per scoprirlo!
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Torna su