Il quesito avanzato dalla C.N.A. sulla non obbligatorietà di formazione rientrante nel campo di applicazione del Decreto Interministeriale 4 marzo 2013 per il personale addetto all’attività di soccorso stradale con carri attrezzi ha trovato risposta attraverso l’interpello N. 17/2016.

La Commissione in seguito ad puntuale analisi legislativa ha stabilito che l’attività di soccorso stradale rientra a pieno titolo tra le attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare di cui al Decreto interministeriale 4 marzo 2013, anche alla luce dell’esplicito richiamo alle situazioni incidentali all’interno del campo di applicazione del Decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti del 10 luglio 2002.

Pertanto, a giudizio della Commissione, i lavoratori che svolgono attività di soccorso stradale con apposizione di segnaletica temporanea nei casi previsti dal Decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti del 10 luglio 2002 rientrano a tutti gli effetti nel campo di applicazione del Decreto Interministeriale 4 marzo 2013.

Fonte: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Approfondisci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *