SISTRI: proroghe e scadenze

SISTRI: proroghe e scadenze

Tutto quello che c’è da sapere per il 2015

 

Proroga operatività

Il decreto Milleproroghe (decreto-legge 31 dicembre 2014, n. 192) ha spostato al 31 dicembre 2015 il termine iniziale di operatività del SISTRI per gli enti o le imprese che raccolgono o trasportano rifiuti pericolosi a titolo professionale. Per tutto il 2015 il SISTRI continuerà ad essere operativo ma non obbligatorio: si tratta del cosiddetto “doppio binario”, cioè convivenza tra il tradizionale regime cartaceo, obbligatorio, e Sistri, non obbligatorio.

Sanzioni prorogate

In conseguenza del decreto, sono prorogate per tutto il 2015 anche le relative sanzioni, cioè quelle connesse ad errori e irregolarità nell’utilizzo del Sistri.

Mancata iscrizione e sanzioni

Scatteranno invece dal 1° febbraio 2015 le sanzioni per la mancata iscrizione al SISTRI o il mancato versamento del contributo annuale, disposte per i rifiuti pericolosi dall’articolo 260 bis del D.lgs. 152/2006. Si tratta di una sanzione amministrativa pecuniaria da 15.500 euro a 93.000 euro. 

 

Studio R&D è il partner ideale per fornirti la consulenza necessaria su SISTRI, sicurezza e ambiente. Siamo a tua disposizione per tutte le richieste.

Contattaci! Clicca qui per compilare il form 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Torna su